Tiger Woods, Come Back!!! Terzo giro in 68… Analisi Statistica GOLF by YBG – 68 Colpi

Benvenuto in You Be Golf.

Oggi voglio capire con Te, analizzandolo statisticamente lo score del terzo giro di Tiger Woods nel corso del Major ad Augusta. Con un Bel 68 (-4) è risalito parecchio nel leaderboard.

Ho scaricato i dati puntuali del Giro di Tiger per capire un po’ meglio da cosa derivi il giro di meno 4, vediamolo insieme.

Entriamo quindi nel vivo:

Estrapolando i dati direttamente dal sito del Masters che vi scrivo poso sotto, abbiamo sinteticamente calcolato i seguenti parametri per capire a grandi linee come si sia formato il – 4.

Link (http://www.masters.com/en_US/players/player_8793.html?r=lb&promo=bio_lb )

Voglio spendere due parole per farvi capire come la Statistica applicata al golf sia entrata ormai come parte fondamentale delle analisi che sino a poco tempo fa si rifacevano solamente a pochi dati. Se andate a vedere il sito di cui vi ho messo link poco sopra, vi rendete conto della mole di numeri che hanno calcolato e reso noti sul sito. Ci sono statistiche su ogni parte del gioco ed addirittura se andate nella sezione track potete vedere dove ha tirato il vostro giocatore preferito, quante yarde ha fatto e quante ne mancano al green, ed ancora con una visuale dedicata solo al green potrete vedere i vari colpi e le distanze dei colpi sul green.

Pazzesco!

Diciamo che avete una buona base di dati per fare un’analisi base e capire cosa sia successo in un particolare giro.

Con questo voglio farti capire come il “PIANETA GOLF” stia capendo l’importanza dei numeri e della statistica e questo lo notiamo dal fatto che in ogni torneo si possono seguire i giocatori a livello numerico senza essere abbonati a qualche tv o essere presente fisicamente al torneo.

La Statistica applicata al Golf aiuta tutti i giocatori professionisti e non a migliorare il proprio score e impiegare il tempo a disposizione per gli allenamenti nel migliore dei modi.

Provare per credere….

Entriamo nel vivo del Giro di Tiger:

Dalla tabella sopra riportata notiamo come

– nei Par 5 ha giocato meno 4 dal par, quindi direi bene (su queste buche ha costruito tutto il suo vantaggio…);

– nei Par 4 ha giocato 1 sopra il par, diciamo che in un campo come quello di Augusta non sarebbe un risultato pessimo, peccato perché ha raccolto gli unici due bogey di giornata proprio in due par 4 altrimenti anche in questa parte di campo avrebbe girato sotto par;

– nei Par 3 ha giocato meno 1 dal par, quindi direi bene.

La tabella sopra non è molto significativa per noi di YBG, però ci serve per capire come si è formato lo score ed in quali buche si sia recuperato o perso colpi.

Vediamo il suo score card completo, elaborato direttamente da noi:

Notiamo subito a prima vista dal suo score card, come il nostro Tiger sia partito molto forte con 3 birdie di fila. Nelle prime nove buche ha avuto un passo pazzesco riuscendo a terminare in 32 colpi, 4 sotto il par.Nelle seconde nove non è stato così preciso perché pur avendo raccolto due birdie nei due par 5, ha, purtroppo, anche subito due bogey nel par 4 della 14, avendo mancato un approccio e putt, e nel par 4 della 18 avendo mancato un sand save dalla “spiaggia”, come piace dire al mio socio e Head Evolution Mental Coach YBG.

Vediamo ora il dettaglio di seguito:

Dalla tabella sopra riportata vediamo come la % dei Fairways presi sia del 57%, è riuscito a centrare la pista ogni 8 volte su 14. C’è da dire che analizzando nel particolare il suo giro si è trovato nei “guai” solo due volte, mentre le altre 4 volte era con palla molto giocabile, anche se non in fairway.

Notiamo invece che i Green presi con i colpi regolamentari hanno una % più alta, siamo al 78% e se vediamo i salvataggi con il gioco corto (Up & Down) vediamo come sono anch’essi buoni, siamo al 67%, 2 su 3, quindi possiamo dire che nei 4 Green che non ha preso con i colpi regolamentari è riuscito a salvare il par 2 volte, mentre una volta non è riuscito dall’avant green ed una dalla “spiaggia”, come già commentato poco sopra. Direi cmq un buon gioco corto, come ci ha sempre mostrato il campione statunitense.

Cosa ne Pensi?

Per quanto riguarda il numero totale putt, e qui arriviamo al punto forte del giro di Tiger, , in totale sono 29, contando che ha preso il 78% dei GiR ci aspettiamo un dato basso, ma diciamo che è riuscito a realizzare molto.

Notiamo come i GiR putt, che sono i putt fatti nei green presi con i colpi regolamentari, sono 23 il che vuol dire che avendo preso 14 green con i colpi regolamentari ben 5 volte ha fatto 1 solo putt (per i 5 dei 6 birdie totali; il 6° l’ha fatto con due putt in un par 5) mentre tutte le altre volte nel ha fatti due.

Spero di averti fatto capire meglio come campioni di questo calibro possano fare risultati “molto buoni” e perdere per qualche approccio o uscita dalla “spiaggia” colpi preziosissimi per il loro score, il loro morale ed il proseguio della gara. Diciamo che se non avesse raccolto i due bogey, si sarebbe trovato a meno colpi nell’ ultimo giro e avrebbe potuto pianificare un giro finale diverso, piuttosto che dover buttarsi in un giro da giocare in meno di 65 colpi con la speranza di una debacle generale di almeno 2/3 giocatori in alta classifica, alias Spieth, Mickelson e Rose, che diciamo non hanno dato grossi segni di cedimento.

Questa fatta sopra rimane comunque un’Analisi superficiale (nelle nostre che vi invitiamo a guardare analizziamo 91 parametri diversi) che però ci ha aiutato molto.

Per ogni domanda specifica e non il team di You be Golf è a tua diposizione contattaci.

Non basta indicare una serie di parametri statistici!

Occorre capire come legarli e leggerli tra loro per trarne la vera essenza!

Se vuoi affidarti a noi e capire insieme quali siano i tuoi VERI punti da migliorare ed in che modo potervi porre rimedio nel più breve tempo possibile ti invito a contattarmi.

Ti è piaciuto l’articolo?

Scrivicelo così potremo usare i tuoi spunti per darti sempre più informazioni che ti servono!

Per ogni domanda, specifica e non, il team di You be Golf è a tua disposizione, contattaci tranquillamente oppure Iscriviti subito alla nostra Academy.

Vi voglio ricordare inoltre che noi di YBG facciamo Analisi Personalizzate in base al tuo personale Obiettivo. Non è importante quale esso sia!

Non IMPORTA se:

– punti semplicemente migliorare il vostro score da AMATEUR ?

– punti a “limare” semplicemente 2 colpi dal vostro score ?

– punti a “giocare” semplicemente sotto i 100/90/80/70 colpi ?

– punti a qualificarti per un l’ ALPS Tour, l’ ADP Tour, la Qualifying School, il Sunshine Tour o altri ?

– punti al 60 esimo posto dell’ EUROPEAN TOUR per qualificarti alle Final Series ?

– punti alla qualificazione per la finale della FEDEX ?

– punti a migliorare la tua posizione o al primato mondiale nel OWGR  ?

Noi di You Be Golf Ti AIUTEREMO A REALIZZARLO!

ed anche in FRETTA!

Ricorda che una buona Analisi Statistica fatta in maniera Professionale ti aiuterà a pianificare in maniera ottimale i tuoi allenamenti e non “sprecare” prezioso tempo per poter raggiungere i tuoi personali obiettivi

Se vuoi affidarti al #1 in ITALIA della Statistica Applicata al Golf capire insieme quali siano i tuoi VERI punti deboli ed in che modo potervi porre rimedio nel più breve tempo possibile, ti invito a prenotare subito la TUA Analisi!

La Statistica applicata al Golf, aiuta tutti i giocatori a migliorare il proprio score ed impiegare il tempo a disposizione per gli allenamenti nel migliore dei modi per andare in campo SICURI e PRONTI per una BELLISSIMA GIORNATA di GOLF, da ricordare…

Sempre più si sente parlare di statistica nel golf, ma noto ancora come sia una “SCONOSCIUTA” per molti…

Ti invito nuovamente a farmi domande o chiarimenti per capire bene insieme come poter utilizzare semplici dati per arrivare a giocare anche tu con risultati eccellenti!

Continuate a seguirci…

A presto.

You Be Golf Head Statistical Analysis

You Be Golf – Founder

 

Commenta con Facebook

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi