Esercizi pratici per vincere nel “tuo gioco interiore”

The biggest rival I had in my career was me. I couldn’t control Arnold Palmer, Gary Player, Tom Watson or Lee Trevino. The only person I could control was me.

Il più grande rivale che avevo nella mia carriera ero io stesso. Non potevo controllare Arnold Palmer, Gary Player, Tom Watson o Lee Trevino. L’unica persona che potevo controllare ero io stesso.

Prendo come riferimento molto spesso il mitico Jack Nicklaus… L’Orso d’Oro ha avuto risultati incredibili, tangibili e come tali risultati vengono conseguiti ci vengono raccontati dallo stesso Jack!

Il successo è sempre descritto nelle parole dei Campioni, in questo articolo prenderò tre Aforismi/Quotes di Jack e vi lascerò degli esercizi per mettere subito in pratica quanto suggeritoci 🙂

Ricorda che il lavoro maggiore da fare per ottenere dei risultati diversi nel Mondo Esteriore è sempre al tuo Interno…

Partiamo! 😉 Jack ci dice:

 La fiducia è il fattore più importante di questo gioco, e non importa quanto sia grande il tuo talento naturale, c’è solo un modo per ottenerlo e sostenerlo: il lavoro.

Qui introduce due aspetti fondamentali:

  1. La Fede : la profonda Convinzione di poter fare e/o ottenere qualcosa.
  2. Il Lavoro: a me piace definirlo disciplina.

Per quanto riguarda questi due argomenti avevo affrontato in modo chiaro e specifico il tutto in questo articolo che ti consiglio di leggere se non lo hai fatto e rileggere se invece lo avessi già fatto 🙂

Ogni volta che mi capita di rileggere articoli, ri-guardare film, ri-ascoltare canzoni, il “Viaggio è sempre diverso” 🙂

Nel secondo Aforisma ci parla di un aspetto che secondo me è un pilastro e spesso sottovalutiamo:

Credo fermamente nella teoria che le persone fanno solo il loro meglio per le cose in cui veramente si divertono. 

È difficile praticare qualcosa che non ti piace.

Ti assicuro che può essere un aspetto semplice ma non lo è! Il divertimento è alla base di gran parte della nostra vita, è vero alcuni aspetti li facciamo anche se ci divertono poco o nulla, ti chiedo di fermarti un attimo e di guardare questa immagine…

L’hai guardata bene? 😉 Questa è una delle immagini che Adoro di più;

  • uno perché ci sono Bambini 🙂 ;
  • due perché ci sono bambini estremamente diversi l’uno dall’altro (ognuno vive quel momento a suo modo);
  • tre perché questi bambini stanno facendo una festa incredibile giocando a Golf e questo a me ultimamente un po’ manca.

Mi spiego meglio, quando iniziai a giocare a Golf 23 anni fa (che fantastici ricordi 🙂 ) il divertimento era alla base delle mie giornate passate al Golf.

Passavo interi pomeriggi dentro il Bunker a cercare di imbucare la palla o a far uscire la palla oltre la buca cercando di imparare come farla tornare in dietro… Sapevo cosa e come fare? Assolutamente No, avevo un gioco da fare, mi divertivo (ero in uno stato produttivo) e per tentativi (colpo dopo colpo) capivo cosa funzionava e cosa no.

Ultimamente sappiamo praticamente tutto sul “come” o almeno crediamo di saperlo, ci dimentichiamo che il come, il vero Come, non può essere imparato lo si ottiene giocando.

Giocando implica quindi che lo si debba fare in uno stato d’animo produttivo come può essere quando ci stiamo divertendo 🙂

Passiamo quindi all’esercizio pratico, ho preparato per te questo video in cui faremo insieme un esercizio che ti aiuterà a entrare in uno stato d’animo produttivo.

Com’è andata? Come ti senti? Come credi di poter sfruttare questo esercizio in futuro?

Ed ora passiamo all’ultimo aforisma, è una frase a cui ci tengo molto perché mi riguarda molto ed a cui sto lavorando molto; in quanto sono stato sempre molto istintivo e poco organizzato 🙂

La mia capacità di concentrarmi e di lavorare attraverso obiettivi è stata la mia grande risorsa.

Per quanto riguarda la capacità di rimanere concentrati ho scritto un articolo dove parlo dell’attenzione e dove potrai fare degli ottimi esercizi pratici 🙂 Lo puoi leggere qui!

Per ciò che riguarda invece la pianificazione degli obiettivi voglio lasciarti questo esercizio!

Il Metodo GROW di John Whitmore.

Per ognuna lettera del metodo

  • G. Goal,
  • R. Reality,
  • O. Options,
  • W. Will

Ti lascerò una serie di domande a cui dovrai rispondere e con cui potrai avere più chiara la situazione riguardante il tuo Obiettivo e sul come raggiungerlo. 

G. Goal

Che obiettivo hai?

Esprimilo in Positivo.

Descrivilo in modo specifico.

E’ totalmente sotto la tua responsabilità?

Quando saprai di averlo raggiunto?

Che conseguenze avrà per te e per gli altri il suo raggiungimento?

Quali benefici avrai?

 

R. Reality

Dove ti trovi?

Che cosa fai?

Cosa stai ottenendo ora?

Quali mezzi hai?

Quali strumenti hai?

Quali azioni compi ora?

In quale ambiente ti trovi?

 

O. Options

Che cosa puoi fare?

Quali alternative hai?

Di quali strumenti avresti bisogno?

In quale Ambiente dovresti muoverti, trovarti?

Quali azioni potresti compiere?

Quali Convinzioni dovresti avere?

 

W. Will

Piano di Azione.

E’ arrivato il momento di scrivere il vero e proprio piano per il raggiungimento del tuo Obiettivo, tutto ciò che ti servirà attuare per raggiungere ciò che più desideri.

 

Ti ho lasciato un po’ di esercizi da fare. Non ti resta che mettere in pratica il tutto e farmi sapere come il tuo Golf stia migliorando 🙂

Il team di You be Golf è sempre a  tua disposizione contattaci tranquillamente oppure se vuoi avere info per accedere alla nostra Academy clicca qui.

#6unesserestraordinario

Sogna in Grande! #youbegolf

Claudio

Head Coach You Be Golf Evolution Academy

Commenta con Facebook

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi