Analisi Mentale di Sergio Garcia – “Nella Mente del Campione Ep 5”

Ben ritornato!

e anche il Masters è finito, che dire? N0n poteva finire meglio! 🙂

Sono passati ormai 10 anni da quando Garcia al British Open di Carnoustie 2007 regalò a Padraig Harrington il titolo.

Sai una cosa? Io insieme a due miei cari amici mi trovavo proprio lì per un magnifico Tour della Scozia ed ho vissuto tutto il suo Dramma.

Andiamo dritti all’intervista anche perché è lunga e ricca di contenuti. 🙂

  1. Oggi ho pensato molte volte a Seve.
  2. In alcuni colpi, alcuni putt è stato un Week End incredibile non lo dimenticherò per molto tempo.
  3. Ci sono alcuni motivi per cui ho messo i putt decisivi, ho avuto un gran putt, sicuramente molto meglio oggi di ieri, sono stato più calmo e più a mio agio.
  4. Ho avuto il miglior putt di tutti i Major la Domenica.
  5. Justin Rose ha giocato un ottimo golf, estremamente in modo facile, io ho sempre creduto di farcela.
  6. Con il Drive questo Week End mi sono sentito molto calmo… Oggi ancora più di ieri, in alcuni momenti durante la settimana sono stato sicuramente un po’ più nervoso, lì ho dovuto controllare un po’ di più il mio movimento..
  7. La 10th non è una buca che adoro come anche altre buche, sono consapevole di questo come quando Justin ha mancato il putt da sinistra a destra per il Birdie, quella è stata la mia occasione e ne ero a conoscenza...
  8. Sotto pressione puttare bene non è facile.. L’averlo fatto mi ha dato molta Fiducia
  9. Nel Play Off mi sono sentito a mio agio, ho fatto una grande settimana e non pensavo a nulla; non ero preoccupato per quello che sarebbe successo, ovviamente due grandi colpi è un magnifico Putt hanno reso tutto più semplice.
  10. Se devo dire su che cosa sono più Grato questa settimana posso dire sicuramente la dimostrazione di aver Carattere, la mia Mentalità, la mia positività tra la 10 e la 11, alla 14.
  11. Alla 14 quando il Drive non è andato dove doveva, in passato avrei iniziato a lamentarmi con il mio Caddie, mentre ora è un fatto accaduto, l’ho lasciato accadere, questo è quello che ho migliorato di più durante la settimana del Masters.
  12. Rimango lo stesso ragazzo anche dopo aver vinto questo grande torneo, la mia mente ha pensato più volte :”Voglio vincere un Major” ho avuto alcune ottime chances e l’ho perse; quando accetti ciò che la Vita ti da tutto cambia.
  13. Dopo la Vittoria ho pensato ai miei cari, ai miei Fans, agli Sponsor, al mio passato (quando non girava come avrebbe dovuto), ed ho pensato a quanto sono stato stupido a voler combattere aspetti che non potevano essere combattuti ma solo accettati… Ho visto il Campo in modo diverso…  Giocavo bene il Draw è questo campo richiede di giocare molti Draw.. Ho accettato tutto ciò che mi accadeva e sono Grato per questo.
  14. Tutto durante questa settimana mi ha aiutato, sopra ogni cosa però ringrazio José Maria Olazabal, il mio Idolo, ha contribuito a portare il mio gioco ad altissimi livelli, mi ha detto :“Credi in te stesso” mi ha detto alcune cose che mi hanno toccato direttamente nel Cuore... E’ un grande Uomo, ho un ottima relazione con lui.  Essere Masters Champion è incredibile!
  15. Sicuramente sto bene dove mi trovo ma è bello sapere che ero conosciuto come uno tra i migliori giocatori ad non aver vinto un Major ed ora verrò riconosciuto come tra i migliori giocatori ad aver vinto un Major, posso convivere con questo 🙂
  16. Quando ci siamo abbracciati con Justin Rose, lui mi ha detto: “Nessuno merita più di te questa Vittoria!
  17. Ho fatto molti colpi importanti sulle seconde nove: Il putt per il Par della 14, il colpo alla 15, è stato un insieme di colpi che hanno reso possibile l’impresa.. Era quello da fare e l’ho fatto e sono grato per questo.
  18. Ho una vita bellissima, con i Major o senza la mia vita è magnifica, l’ho detto molte volte, ho molte persone che mi amano, mi sostengono, in passato non averlo vinto l’ho vissuto male, ho imparato a viverlo diversamente. 
  19. Riguardo John Rahm sono felice per molti motivi: sono felice di vedere un’altro giocatore spagnolo al Masters, sono felice che la Spagna stia facendo bene, sono felice ogni volta che un mio Amico fa bene, aiuta il Golf, il gioco in Spagna e ne sono molto felice..
  20. Ho 37 anni, non ne ho più 20, però so che nei prossimi anni posso ancora fare bene, Sono entusiasta per questo.

Pronto al Viaggio nella Mente di Sergio? 🙂

Si parte:

– Oggi ho pensato molte volte a Seve, in alcuni colpi, alcuni putt è stato un Week End incredibile non lo dimenticherò per molto tempo.

L’amicizia e la profonda stima che legava il giovane Sergio con l’eterno Seve (Severiano Ballesteros) è stata sicuramente un’ arma a suo vantaggio. A noi piace credere che il Masters lo abbia vinto con due Caddy.

Hollywood nel fantastico film “La Leggenda di Bagger Vance” ci racconta perfettamente come queste cose possano accadere, quello era un film ma, chissà…

– Ci sono alcuni motivi per cui ho messo i putt decisivi, ho avuto un gran putt, sicuramente molto meglio oggi di ieri, sono stato più calmo e più a mio agio.

– Ho avuto il miglior putt di tutti i Major la Domenica.

– Justin Rose ha giocato un ottimo golf ed estremamente in modo facile, io ho sempre creduto di farcela.

– Con il Drive questo Week End mi sono sentito molto calmo… Oggi ancora più di ieri, in alcuni momenti durante la settimana sono stato sicuramente un po’ più nervoso, lì ho dovuto controllare un po’ di più il mio movimento..

In queste quattro frasi Sergio ci parla della Calma uno stato che ha provato più volte durante il torneo; lo Stato di Flow permette alla mente di spegnersi, spegnendosi crea pochissimi pensieri fuorvianti, pensieri che non ci appartengono, pensieri che ci limiterebbero.

Portando invece l’attenzione, il Focs, sul nostro corpo e facendo un vero e proprio Scan, notiamo la tensione ancora presente e portiamo il nostro corpo nella stessa Calma descritta da Sergio.

Può sembrare troppo semplice ma, è effettivamente così.

Sergio ci dà un modo con cui lui affronta i momenti in cui è un po’ più nervoso: “ho dovuto controllare un po’ di più il movimento” , dove ha portato quindi la sua Attenzione?

Lascio a te la risposta.

Valuta che nelle Frasi poco sopra ci parla di due Credenze chiave per Garcia:

– Ho avuto il miglior putt di tutti i Major la Domenica.

– ho sempre creduto di farcela.

L’intervista continua…

– La 10th non è una buca che adoro come anche altre buche, sono consapevole di questo come quando Justin Rose ha mancato il putt da sinistra a destra per il Birdie, quella è stata la mia occasione e ne ero a conoscenza...

– Sotto pressione puttare bene non è facile… L’averlo fatto mi ha dato molta Fiducia.

– Nel Play Off mi sono sentito a mio agio, ho fatto una grande settimana e non pensavo a nulla; non ero preoccupato per quello che sarebbe successo, ovviamente due grandi colpi è un magnifico Putt hanno reso tutto più semplice.

Qui ribadisce il fatto che ci ha sempre creduto, mi viene in mente questa frase:

 

“Che tu creda di farcela o non farcela hai comunque ragione”

Sergio Conosce i suoi limiti e li accetta.

Tu, che limiti hai?

Come ti comporti in momenti di difficoltà?

Anche lui, come tutti, ha delle buche del percorso che non gli piacciono, sai però la differenza?

Ne è consapevole e le gioca in modo diverso.

Ripete quanto sia stato fondamentale:”non pensavo a nulla non ero preoccupato per quello che sarebbe successo”; qui si vede che è in continuo stato di Flow

– Se devo dire su che cosa sono più Grato questa settimana posso dire sicuramente:

la dimostrazione di aver Carattere,

                             la mia Mentalità,

                             la mia positività tra la 10 e la 11, alla 14.

Aveva degli aspetti da risolvere con il suo Passato, e chi non ne ha 😉

In più Sergio ci racconta di come abbia fatto per risolverli, (questa è la parte dell’intervista che più Adoro) da qui in poi Sergio nomina molte volte due Aspetti che potranno cambiare per sempre il tuo Golf e la tua Vita:

L‘Accettazione e il Lasciar Accadere..

Ti chiedo di prenderti del Tempo per riflettere…

Quanto Accetti ciò che ti Accade?

Quanto vorresti forzare gli eventi in modo che accadano come tu vorresti?

E se ti dicessi che Abbandonandoti, la tua Vita fluirebbe di più?

Ti prego di riflettere…

Accetta e lascia Accadere…

Anche qui continua ripetendo il concetto:” in passato avrei iniziato a lamentarmi con il mio Caddie, è accaduto, l’ho lasciato accadere, questo è quello che ho migliorato di più durante la settimana del Masters.”

I Campioni si raccontano sempre, il mio compito è di portare alla luce il Come fanno MENTALMENTE a fare ciò che fanno 🙂

– Rimango lo stesso ragazzo anche dopo aver vinto questo grande torneo, la mia mente ha pensato più volte :”Voglio vincere un Major” ho avuto alcune ottime chances e l’ho perso; quando accetti ciò che la Vita ti da tutto cambia.

Che cosa aggiungere?

Nulla!

Se non un GRAZIE dal profondo del CUORE

– Dopo la Vittoria ho pensato ai miei cari, ai miei Fans, agli Sponsor, al mio passato (quando non girava come avrebbe dovuto), è ho pensato quanto sono stato stupido a voler combattere aspetti che non potevano essere combattuti ma solo accettati.. Ho visto il Campo in modo diverso…  Giocavo bene il Draw è questo campo richiede di giocare molti Draw … Ho accettato tutto ciò che mi accadeva e sono Grato per questo.

Qui Sergio mette il “Turbo”, e ci racconta la Vera Svolta Mentale:

combattere aspetti che non potevano essere combattuti ma solo accettati… “

Per quanto riguarda il mio personale gioco, quando, grazie a Costantino Rocca, ho accettato il mio “Draw naturale” ho smesso di combatterlo e ho capito come fare colpi diversi da quelli che la Natura mi portava a fare, il mio Golf e la mia Vita hanno fatto un passo pazzesco in avanti.

– Tutto durante questa settimana mi ha aiutato, sopra ogni cosa però ringrazio José Maria, il mio Idolo, ha contribuito a portare il mio gioco ad altissimi livelli, mi ha detto :Credi in te stesso” mi ha detto alcune cose che mi hanno toccato direttamente nel Cuore... E’ un grande Uomo ed ho un ottima relazione con lui.

Essere Masters Champion è incredibile!

– Quando ci siamo abbracciati con Justin Rose, lui mi ha detto:

Nessuno merita più di te questa Vittoria!

E’ una persona molto sensibile, con Amicizie che durano nel tempo..

– Sicuramente sto bene dove mi trovo ma è bello sapere che ero conosciuto come uno tra i migliori giocatori ad non aver vinto un Major ora verrò riconosciuto come tra i migliori giocatori ad aver vinto un Major, posso convivere con questo 🙂

Ironizza sul suo passato ed è profondamente Grato per ciò che la vita gli dona… Lo ripete anche qui sotto.

– Ho fatto molti colpi importanti sulle seconde nove: Il putt per il Par della 14, il colpo alla 15, è stato un insieme di colpi che hanno reso possibile l’impresa.. Era quello da fare e l’ho fatto e sono grato per questo.

– Ho una vita bellissima, con i Major o senza la mia vita è magnifica, l’ho detto molte volte, ho molte persone che mi amano, mi sostengono. In passato non averlo vinto l’ho vissuto male, ho imparato a viverlo diversamente.

– Ho 37 anni non ne ho più 20, però so che nei prossimi anni posso ancora fare bene, Sono entusiasta per questo.

Conoscevi Sergio sotto questi aspetti?

Sicuramente nulla accade per caso, ricordalo…

Complimenti a Sergio Garcia e a presto con “Nella Mente del Campione!”

Per ogni domanda, specifica e non, il team di You be Golf è a tua disposizione,contattaci tranquillamente oppure Iscriviti subito alla nostra Academy.

#6unesserestraordinario

Sogna in Grande! #youbegolf

Claudio

Head Coach You Be Golf Evolution Academy

Commenta con Facebook

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi